venerdì 13 febbraio 2015

REGGIO: oggi l'Archivio di Stato presenta il saggio “Eccezione e Trascendenza. La teologia-politica di Carl Schmitt” di Vincenzo Musolino


Si svolgerà oggi, alle ore 17:00, presso l'Archivio di Stato di Reggio Calabria, la presentazione del saggio “Eccezione e Trascendenza. La teologia-politica di Carl Schmitt” di Vincenzo Musolino (Disoblio Edizioni). Alla presentazione, moderata da Salvatore Spina (Ricercatore Università di Messina), interverranno: Mirella Marra (Direttrice Archivio di Stato di Reggio Calabria), Gianfranco Cordì (Filosofo), Salvatore Bellantone (Editore). Sarà presente l'Autore.
L'opera indaga meticolosamente il pensiero di Carl Schmitt, ripercorrendo i momenti epocali nei quali i concetti di teologico e di politico, di eccezione e di trascendenza assumono ogni volta, nella dimensione del diritto, delle metamorfosi essenziali che originano nuove figure del potere e che inglobano le vecchie mantenendone il lessico e le categorie. Mettendo a fuoco il ruolo della trascendenza cristiana come cuore pulsante dell'espressione del nesso teologico-politico moderno, si passano in rassegna le impossibilità di liquidare la teologia-politica nella modernità e si critica il tempo presente mediante le figure del Katechon e dell'Epimeteo cristiano.
VINCENZO MUSOLINO nasce a Reggio Calabria il 24 luglio 1975. Dopo il diploma di maturità classica intraprende il percorso universitario e si laurea, presso l’Ateneo di Messina, in Giurisprudenza. Nel 2005 diventa avvocato e, dopo una significativa esperienza presso l’ufficio legale del Genio Civile di Parma, si trasferisce a Venezia per svolgere le funzioni di ispettore del lavoro. Collaboratore giornalistico, docente di diritto e di economia specializzato nelle attività di sostegno ai disabili, è da sempre un cultore del pensiero politico occidentale e di teologia. Nel 2008 pubblica per la casa editrice Il Prato di Padova il testo: Potere e paranoia. Il concetto di potere nell’analisi di Elias Canetti, 2° classificato al Premio letterario nazionale di Calabria e Basilicata, 1° edizione 2009-2010. Nel 2012 la sua silloge poetica Luce, opera selezionata e segnalata per la IV° edizione del Premio nazionale di Poesia Alberoandronico, viene pubblicata nell’antologia dello stesso premio. Nell’aprile 2013 acquisisce il titolo di dottore di ricerca in “Metodologie della filosofia” presso l’Università di Messina.

Nessun commento:

Posta un commento